Maggio, il mese della masturbazione femminile!

masturbazione femminile

Maggio è il mese dedicato alla masturbazione femminile. Almeno lo è in molti paesi, come ad esempio l’Inghilterra. E’ stato scelto non solo per ricordare alle donne che il loro piacere è importante, ma soprattutto per portare attenzione sull’argomento e fare si che la masturbazione femminile smetta di essere un tabù.

Molte donne infatti ancora oggi non si masturbano, perchè lo ritengono non necessario o un’attività di cui vergognarsi. Nel 2008 uno studio americano ha visto che il 70% delle donne che si masturbano si sentono “in colpa”, l’80% non ha mai avuto nessuno che affrontasse l’argomento con loro e l’88% sarebbe felice che se ne parlasse, per condividere pensieri esperienze e finalmente “normalizzarla”.

A questo ci ha recentemente pensato OMGYes, un team di esperti ricercatori e ricercatrici e moltissime donne volontarie; hanno creato non solo un sito dedicato integralmente alla masturbazione femminile e alle sue tecniche ma anche video e tutorial per le donne, dove si condividono esperienze, idee, tecniche.

La masturbazione è vecchia quanto l’uomo ed è un’attività che fanno sia maschi che femmine. Per gli uomini però è socialmente accettato come atto che inizia con la pubertà e finisce probabilmente con la morte, indipendentemente dall’essere single o in coppia. Il problema purtroppo è che questo atto d’amore verso se stessi, del tutto normale e che ha anche una serie di benefici fisici e psicologici, è stato socialmente ritenuto inappropriato per le donne.

In secoli di società patriarcale il piacere femminile è stato l’ultimo dei problemi, o forse il primo, tanto da essere ritenuto impuro, pericoloso o “demoniaco”.

Darsi piacere, scoprire come il nostro corpo reagisce a determinati stimoli, quello che ci piace o non ci piace è fondamentale, non solo per essere padrone di noi stesse, ma soprattutto per essere in grado di vivere al meglio anche il sesso in due.

Se non sappiamo cosa ci piace, come possiamo dirlo al partner? Siamo tutte diverse, ognuna di noi è unica, ed è quindi fondamentale conoscerci.

La nostra sessuologa Kate ci ricorda spesso che un primo passo per cambiare tutto questo dovrebbe venire dall’educazione sessuale, che dovrebbe essere fatta a tutto tondo, non solo come prevenzione delle gravidanze o delle malattie sessualmente trasmissibili, ma dovrebbe parlare anche di piacere, consenso, relazione. Anche su questo abbiamo molti passi in avanti da fare.

Tra gli effetti positivi del self-love c’è chiaramente il prendere confidenza con il proprio corpo e la propria sessualità, liberare la mente (infatti il cervello è in realtà la zona erogena per eccellenza, perchè non c’è stimolazione che tenga se non siamo predisposte al piacere), avere una vita sessuale di coppia più soddisfacente. Masturbarsi allevia dolori e crampi, come quelli mestruali, o il mal di testa, facilita il sonno e il rilassamento grazie agli ormoni che vengono liberati con l’orgasmo, è un ottimo anti-stress!

Per iniziare a festeggiare a dovere il mese della masturbazione anche in Italia, dove c’è ancora molta strada da fare, sia tra donne sia a livello sociale, intanto vi invito a dedicare più tempo a voi stesse e poi parlatene!!

Rompete questo circolo vizioso di vergogna e silenzio, fatelo per voi stesse e per tutte le donne che verranno.

Noi dedicheremo tutto il mese al nostro piacere, fatelo anche voi!

VSC

DI VIRGINIASOFIA CERRONE
DIRETTRICE